bambina isolata dai compagni

Il disagio dei bambini rifiutati dai compagni

BAMBINI RIFIUTATI DAI COMPAGNI: DISAGIO E SOFFERENZA PSICOLOGICA

bambini-introversi-rifiuto-socialeI bambini “rifiutati” sono quei bambini che vengono esclusi dei coetanei e quindi isolati dal gruppo. E’ un fenomeno che può verificarsi già nella primissima infanzia ed ha un impatto che dura tutta la vita. Spesso ne sono vittima sia quei bambini che agli occhi dei compagni risultano aggressivi e prepotenti, sia quelli più remissivi, insicuri ed introversi. Ciò che accomuna queste due tipologie “caratteriali” apparentemente opposte, è l’essere connotate da carenti capacità di socializzazione e da scarse capacità empatiche.

ll rifiuto sociale è un fattore di rischio nello sviluppo di forme di ansia e depressione, di un basso rendimento scolastico, abbandono degli studi e comportamenti antisociali. Si associa inoltre ad una bassa autostima e a vissuti di profonda sofferenza. In molti casi il bambino risponde al rifiuto dei compagni con comportamenti aggressivi o di isolamento, che anziché essere risolutivi, rinforzano a loro volta l’esclusione da parte del gruppo.

Intervenendo tempestivamente a sostegno del bambino è possibile proteggerlo dalla percezione di essere sbagliato e di non poter vivere esperienze relazionali positive con i coetanei. E’ possibile inoltre fornirgli strumenti necessari per sviluppare le proprie abilità sociali e per muoversi nel mondo sociale in modo più funzionale e sereno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.