Tag: bambini

Psicologia e gioco da tavolo

Psicologia e gioco da tavolo Uno spazio importante nelle nostre attività vede come protagonista il gioco da tavolo, che diviene uno strumento per lo sviluppo di socializzazione, autostima, negoziazione, cooperazione e tolleranza alla frustrazione. A differenza dei videogames, che purtroppo attirano bambini sempre più piccoli in un’interazione a senso unico con uno schermo, il gioco da tavolo permette di “stare…

Giochi sotto l’albero: centri invernali psicoeducativi

Centri invernali psicoeducativi Giochi sotto l’albero per bambini dai 3 ai 10 anni in piccolo gruppo     Non c’è periodo migliore del Natale per imparare a stare bene insieme e sviluppare la creatività!   DAL 22 DICEMBRE AL 6 GENNAIO OGNI GIORNO TANTISSIME ATTIVITA’ PSICOEDUCATIVE: Le emozioni del Natale Letture e avventure Animate Laboratori creativi multimateriale E soprattutto tanti…

genitori-bambino

LA MAGICA RELAZIONE MAMMA-BAMBINO

mamma-bambino-legameLa “sintonizzazione affettiva” è il magico legame che nasce tra la mamma ed il suo piccolo attraverso un armonico “ritmo emotivo”. È proprio attraverso questo magico scambio che il bambino inizia a fare esperienza del proprio Sè.

DIVENTARE GENITORE

Prepararsi a diventare genitore significa anche far nascere dentro di sè uno spazio per accogliere questa speciale relazione, entrare in contatto con i propri affetti, stati interni e bisogni.

Acquisire maggiore consapevolezza sui propri vissuti permette più facilmente di sintonizzarsi con i bisogni del bambino, di rispondere ad essi in modo adeguato all’interno di un clima affettivo positivo fatto di condivisione e reciprocità.

genitori-bambinoI percorsi rivolti a donne in gravidanza, neomamme e coppie offrono la possibilità di riflettere sulla propria “nascita” come genitori, di ricevere supporto e risposte in merito a questa nuova dimensione dell’essere, senza trascurare gli spazi personali e la relazione di coppia.

contatti-costanza-cino

dolore-sociale-bambini

BAMBINI RIFIUTATI DAI COMPAGNI: DISAGIO E SOFFERENZA PSICOLOGICA

bambini-introversi-rifiuto-socialeIl rifiuto da parte dei coetanei può verificarsi già nella primissima infanzia ed ha un impatto che dura tutta la vita. Spesso ne sono vittima sia quei bambini che agli occhi dei compagni risultano aggressivi e prepotenti sia quelli più remissivi, insicuri ed introversi.

ll rifiuto è un fattore di rischio nello sviluppo di forme di ansia e depressione, di un basso rendimento scolastico, abbandono degli studi e comportamenti antisociali. Si associa inoltre ad una bassa autostima e a vissuti di profonda sofferenza. In molti casi il bambino risponde al rifiuto dei compagni con comportamenti aggressivi o di isolamento che anziché essere risolutivi, rinforzano il rifiuto a loro volta.

Intervenendo tempestivamente a sostegno del bambino oltre a proteggerlo dalla percezione di essere sbagliato e di non poter vivere esperienze relazionali positive con i coetanei, è possibile fornirgli strumenti necessari per sviluppare le proprie abilità sociali e per muoversi nel mondo sociale in modo più funzionale e sereno.

contatti-costanza-cino