Tag: genitorialità

genitori-bambino

LA MAGICA RELAZIONE MAMMA-BAMBINO

mamma-bambino-legameLa “sintonizzazione affettiva” è il magico legame che nasce tra la mamma ed il suo piccolo attraverso un armonico “ritmo emotivo”. È proprio attraverso questo magico scambio che il bambino inizia a fare esperienza del proprio Sè.

DIVENTARE GENITORE

Prepararsi a diventare genitore significa anche far nascere dentro di sè uno spazio per accogliere questa speciale relazione, entrare in contatto con i propri affetti, stati interni e bisogni.

Acquisire maggiore consapevolezza sui propri vissuti permette più facilmente di sintonizzarsi con i bisogni del bambino, di rispondere ad essi in modo adeguato all’interno di un clima affettivo positivo fatto di condivisione e reciprocità.

genitori-bambinoI percorsi rivolti a donne in gravidanza, neomamme e coppie offrono la possibilità di riflettere sulla propria “nascita” come genitori, di ricevere supporto e risposte in merito a questa nuova dimensione dell’essere, senza trascurare gli spazi personali e la relazione di coppia.

contatti-costanza-cino

genitori-adolescenza

ADOLESCENZA:

UN MOMENTO CRITICO PER GENITORI E FIGLI

“Non ti riconosco più”. E’ questa la frase che molti genitori si trovano a dire al figlio adolescente.

genitori-adolescenzaIl passaggio dall’etá infantile all’età adulta è un momento delicato dal punto di vista psicologico e relazionale, che spesso disorienta sia genitori che figli.

 

Per affrontare bene questa particolare fase dello sviluppo è necessario comprendere il cambiamento, dargli significato ed accettarlo, trovando un possibile compromesso tra i “divieti” dell´adulto che protegge e guida, e la crescente libertá richiesta dall´adolescente.

Un breve percorso di consulenza psicologica spesso basta a fare chiarezza tra le molte domande a cui genitori e figli cercano di dare una risposta; offre uno spazio per poter esprimere, riflettere ed acquisire maggiore consapevolezza in merito ai propri vissuti e a orientare il pensiero dai problemi alle soluzioni.

contatti-costanza-cino

socializzazione

Socializzazione primaria e secondaria

 La socializzazione si riferisce ai processi per mezzo dei quali i modelli di ciascuna società sono trasmessi da una generazione alla successiva” (Schaffer, 1998).

SOCIALIZZAZIONE PRIMARIA

socializzazione-primariaIl primo ambiente sociale che il bambino incontra è quello costituito dai suoi familiari. Genitori, fratelli, nonni e in generale tutti i parenti più prossimi, sono le persone con cui il bambino interagirà sin dai suoi primi giorni di vita. La famiglia è il sistema sociale in cui avviene il processo di socializzazione primaria.
Come suggerisce la teoria dell’apprendimento sociale (Bandura, 1977), il bambino apprende il funzionamento degli scambi sociali attraverso l’osservazione del modello proposto dai genitori ed in seguito trasferisce le modalità apprese in contesti diversi, per relazionarsi con gli altri.

Intersoggettività

LA NASCITA DELL’INTERSOGGETTIVITA’:
il ritmo emotivo madre-figlio

Daniel Stern (2005) afferma che la nostra vita mentale è frutto di una co-creazione, di un dialogo continuo con le menti degli altri. Le intenzioni, i sentimenti e i pensieri di ogni persona interagiscono con quelli delle altre, creando degli spazi di intersoggettività da cui evolve la mente dell’individuo.

Uno dei punti chiave della sua prospettiva è che il saper riconoscere e decifrare l’intenzionalità sia una capacità fondamentale per l’adattamento e la sopravvivenza.

L’autore mette in risalto il fatto che ogni individuo sia costantemente alla ricerca di relazioni, più o meno profonde, con altre persone ed evidenzia come il nostro sistema nervoso appaia costruito per “agganciarsi” a quello degli altri esseri umani e per coglierne le intenzioni.

LA SINTONIZZAZIONE AFFETTIVA

Sintonizzazione AffettivaStern  spiega la capacità della diade madre-bambino di leggere reciprocamente i propri stati affettivi, attraverso il concetto di sintonizzazione affettiva. A differenza dell’imitazione comunemente intesa che riguarda i comportamenti manifesti, la sintonizzazione affettiva si riferisce a quella relativa agli stati interni, ovvero agli affetti. Essa richiede una coordinazione del “ritmo emotivo” di entrambi i membri della diade.